-

AUDIZIONE COMMISSIONE SANITA’ DEL 25 LUGLIO 2013

ALLEGATO: relazione depositata in Commissione dalla Rappresentanza di Categoria

ABS – CITDS – CONFAPI – CSSP/ANDIAR – FEDERBIOLOGI – FEDERLAB – LAISAN

 

Giorno 25 luglio 2013 ha avuto luogo una audizione in VI Commissione Legislativa della ARS, richiesta dalle Organizzazioni di Categoria in intestazione, per rendicontare sullo stato della situazione relativa ai danni provocati dalla applicazione in Sicilia del “tariffario Balduzzi” e per mettere al corrente la Commissione sulla vicenda relativa alla attività del tavolo tecnico, insediato presso l’Assessorato su “input” pressante della stessa Commissione.

Erano presenti per le Organizzazioni di Categoria i rappresentanti del CITDS, Domenico Marasà, del CSSP/ANDIAR Mario Rizzo, della FEDERBIOLOGI Pietro Miraglia, della FEDERLAB Salvatore Battaglia, della LAISAN Filippo Cinardo.

Nel corso della audizione, la Commissione, per bocca del Presidente On. Giuseppe Di Giacomo, ha confermato la completa vicinanza alla Categoria, riconoscendone la indispensabilità all’interno del SSR, sia sotto l’aspetto sanitario, sia per quanto riguarda la economicità del servizio svolto.

Ha informato inoltre che la stessa Commissione sta portando avanti presso le Istituzioni responsabili una azione pressante affinchè si arrivi in  tempi brevi alla utilizzazione delle somme già esistenti nell’aggregato per rimodulare il Tariffario “Balduzzi” così come concordato in sede di tavolo tecnico.

Le Organizzazioni di Categoria, per bocca del relatore Domenico Marasà, hanno posto l’accento sulla incomprensibile inerzia dell’apparato assessoriale, il quale, una volta raggiunto l’obiettivo della rimodulazione del tariffario, invece di attivarsi per le fasi successive (Giunta di Governo e successivo Decreto), ha iniziato una azione dilatoria  dei tempi e strumentale nelle argomentazioni, che ha costretto le Strutture ad operare nel mese di giugno 2013 con la tariffa “Balduzzi” con gravissimi danni economici, illustrati alla Commissione, e che, nel breve periodo, saranno ulteriormente aggravati dalle prevedibili reazioni degli Istituti Bancari che, a fronte della contrazione della entità delle remunerazioni, si rivarranno sui soggetti esposti, provocando situazioni di danno irreparabile.

Il Presidente On. Di Giacomo, in considerazione del fatto che le azioni in corso da parte della Commissione, potrebbero, nel volgere di qualche giorno, produrre dei risultati, ha dichiarato di considerare la audizione “open”, come tavolo di confronto permanente, e pertanto ha chiesto ai numerosi Deputati Componenti che avevano chiesto di intervenire a supporto della Categoria, di rinviare ogni intervento alla prossima settimana, quando, con il quadro più chiaro, si potranno prendere decisioni sugli interventi da operare. Ove fosse necessario il Presidente ha assicurato comunque un intervento forte della Commissione teso a portare a conclusione la vertenza.

CONVOCAZIONE COMMISSIONE SANITA’ 25 LUGLIO 2013

 

Da:      comunicazioni@ars.sicilia.it

A:        domenico_marasa@virgilio.it

Cc:      comunicazioni@ars.sicilia.it

 

ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA
PIAZZA PARLAMENTO 1
90134 PALERMO

DOMENICO MARASA’ – RAPP. ABS CONFAPI CSSP CTDS FEDERBIOLOGI
FEDERLAB LAISAN

VI COMMISSIONE EST CONVOCATA PER GIOVEDÌ 25 LUGLIO 2013 AT ORE 11.00 SEGUENTE ORDINE DEL GIORNO:

1) Audizione del Presidente della Regione, dell’Assessore per  la famiglia, le politiche sociali ed il lavoro e del Dirigente generale del Dipartimento per la Programmazione dei Fondi comunitari, sull’utilizzo delle risorse comunitarie e nazionali in materia di servizi sociali.

2) Audizione del Commissario straordinario della ASP di Palermo e dei rappresentanti dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di  Bologna sulla chiusura estiva dell’attività nel presidio di Villa  Santa Teresa di Bagheria.

3) Audizione del Commissario straordinario della ASP di Agrigento e dei rappresentanti della Banca del sangue Cordonale di Sciacca sull’impiego dei finanziamenti pubblici assegnati.

4) Audizione congiunta dei rappresentanti della CO.PRO.S Onlus di Caltagirone e della CO.RE.SA.M. di Enna sulle comunità alloggio per i disabili psichici.

 

5) Audizione dei rappresentanti di ABS-CONFAPI-CSSP-CTDSFEDERBIOLOGI-FEDERLAB-LAISAN  sul nomenclatore tariffario dei laboratori convenzionati.

6) Audizione del Presidente della Fondazione AIOM, dei Coordinatori regionali AIOM e CIPOMO nonché del Consigliere nazionale AIOM sulla sostenibilità della cura oncologica in Sicilia.

7) Audizione del Commissario straordinario della ASP di Siracusa, del Consorzio SISIFO, e del Presidente dei Comitati consultivi, sui servizi di assistenza domiciliare integrata nella provincia
aretusea.

8) Eventuale presa d’atto del parere della II  Commissione legislativa sul d.d.l. nn.. 381 – 3 – 306 -346 Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall’amianto

9) Esame del d.d.l. n. 494 Promozione della ricerca scientifica in ambito sanitario .

Al termine dei lavori della Commissione è convocata la Sottocommissione per le criticità del Servizio 118 e per il trasporto degli emodializzati.

AVVISO:
SI FA PRESENTE CHE SU DISPOSIZIONE DELL’ONOREVOLE PRESIDENTE  LA RICHIESTA AUDIZIONE NON POTRA’ SUPERARE I 30 MINUTI, I  PARTECIPANTI ALLA SEDUTA IN RAPPRESENTANZA DEL SOGGETTO AUDITO NON POSSONO SUPERARE IL NUMERO DI 5 PERSONE E POTRA’ INTERVENIRE UN SOLO ORATORE IN RAPPRESENTANZA. E’ ALTRESÌ RICHIESTA UNA  SCHEDA TECNICA RIASSUNTIVA ED ESPLICATIVA DELLA MOTIVAZIONE SOTTESA ALLA RICHIE STA DI AUDIZIONE.

DIGIACOMO PRESIDENTE

DICHIARAZIONE ON. PALAZZOTTO (SEL)

—-Messaggio originale—- Da: palazzotto_e@camera.it Data: 17/07/2013 16.41 A: <domgarbo@libero.it> Ogg: Palazzotto, SEL:

Palazzotto, SEL: “Crocetta incontri rappresentanti strutture specialistiche di analisi e radiologia, a rischio c’è diritto alla salute dei siciliani”
Il rischio che gli effetti del Decreto Balduzzi si rivelino deleteri per il diritto alla salute dei siciliani esiste e non può essere sottovalutato. Le tariffe contenute nel Decreto, infatti, favoriscono i grandi gruppi della sanità privata dando un colpo mortale ai piccoli laboratori d’analisi che capillarmente diffusi sul territorio regionale suppliscono, di fatto, alle carenze del sistema sanitario non limitandosi ad un ruolo sussidiario ma sostitutivo dello stesso sistema sanitario pubblico.” Lo dichiara il deputato e coordinatore regionale di SEL Sicilia Erasmo Palazzotto in merito al confronto in atto tra le associazioni che raggruppano le strutture specialistiche di laboratorio e di radiologia e il Governo Crocetta. Per Palazzotto “La strada da intraprendere è diversa da quella imboccata dal Governo Regionale, occorre integrando il tariffario nazionale previsto dal Decreto Balduzzi e creare, anche così, una proficua integrazione tra i laboratori privati e la sanità territoriale che va rilanciata. Misure che assegnano ai soggetti privati un importante ruolo di sussidiarietà e non già sostitutivo dentro un sistema sanitario funzionale e moderno. Per questo esortiamo il Governatore Crocetta a ricevere i rappresentanti delle associazioni di categoria e a sforzarsi, con maggiore impegno, per trovare una risoluzione positiva della vertenza. Partendo dalla consapevolezza –conclude Palazzotto- che a rischio non sono solo i livelli occupazionali ma il diritto stesso alla salute dei siciliani, che non può essere meno rilevante delle misure di contenimento della spesa, per altro tutta da verificare.” 

 

ABS – CONFAPI – CSSP – CITDS – FEDERBIOLOGI – FEDERLAB – LAISAN Comunicato Stampa del 16.07.2013   La protesta continua, a partire da Mercoledì 17 Luglio 2013 tutte le strutture aderenti, sospenderanno l’attività per conto del SSR e rimarranno aperte esclusivamente a pagamento. E’ stata richiesta un’audizione alla Commissione Sanità. Nei prossimi giorni sarà organizzata una manifestazione di piazza a Palermo sotto il Palazzo d’Orleans. Sarà cura dei Rappresentani Sindacali comunicare le nuove forme di protesta ai Prefetti, alle Asp ed all’Assessorato alla Sanità.   in allegato comunicazione istituzionale Comunicato ripresa attività strutture del 17 luglio 2013.

 

ALLEGATO 1  Video intervista SI24

ALLEGATO 2 Comunicato ripresa attività strutture del 17 luglio 2013

ALLEGATO 3 Richiesta audizione VI Commissione 17 luglio 2013

LA REGIONE SE NE FREGA…………………..NOI CHIUDIAMO

LOCANDINA DA AFFIGGERE NELLE STRUTTURE X SCIOPERO 11 LUGLIO 2013

ABS – CONFAPI – CSSP – CITDS – FEDERBIOLOGI – FEDERLAB – LAISAN 

Comunicato Stampa del 08.07.2013

Il giorno 8 luglio del 2013, in Palermo, si è riunita la dirigenza territoriale delle Organizzazioni di Categoria ABS – CONFAPI – CSSP – CITDS – FEDERBIOLOGI – FEDERLAB – LAISAN, per definire il percorso da far tenere alle Strutture, alla luce del comportamento incomprensibilmente dilatorio dell’Assessore, Dott.ssa Lucia Borsellino e del Dirigente Generale, Dott. Salvatore Sammartano.

Nella considerazione del fatto che le Strutture ad oggi hanno prodotto per conto del SSR le prestazioni relative al mese di Giugno a tariffa “Balduzzi”, con una contrazione di fatturato tale da non consentire la copertura dei meri costi di produzione delle stesse prestazioni.

Considerato che l’attività del tavolo tecnico insediato dall’Assessore alla Salute, al fine di individuare un pool di prestazioni da riqualificare in termini tariffari, per consentire alle strutture di continuare ad erogare per il SSR anche nel mese di giugno e, comunque, nelle more del definitivo tariffario ministeriale.

Considerato inoltre che il tavolo tecnico ha prodotto un lavoro condiviso, che l’Assessorato avrebbe dovuto, inoltrare alla Giunta di Governo per l’approvazione e l’emanazione del decreto conseguente.

Verificato che ad oggi nulla è stato fatto dall’Assessorato in tal senso, nonostante le ripetute sollecitazioni.

Preso atto della situazione e del fatto che non è più possibile per le strutture continuare a produrre perdite, rimanendo all’interno del SSR, con la certezza dell’imminente fallimento, le Organizzazioni di Categoria hanno deciso di sospendere la attività per conto del SSR e di chiudere le strutture  per protestare contro un atteggiamento di grave disattenzione da parte delle Istituzioni nei confronti dei Cittadini Siciliani, cui si rende impossibile coscientemente di fruire delle prestazioni, in alcuni casi indispensabili per la sopravvivenza.

Per quanto sopra le scriventi Organizzazioni

Comunicano

che a partire da Giovedì 11 Luglio 2013 tutte le strutture aderenti, sospenderanno cautelativamente l’attività per conto del SSR e rimarranno chiuse.

 

Inoltre chiedono l’intervento autorevole del Presidente della Regione On.Dott.Rosario Crocetta affinché la situazione si sblocchi nel senso definito dal tavolo tecnico, onde evitare disagio ai Malati Siciliani e mandare al fallimento centinaia di piccole medie imprese, con le ricadute immaginabili sul piano occupazionale e sociale e cancellare dal territorio un servizio indispensabile.

 

Presentate le modifiche al tariffario “balduzzi”. Ora la parola passa all’Assessore ed alla Giunta di Governo

ABS – CONFAPI SICILIA – CITDS – CSSP – FEDERBIOLOGI – FEDERLAB – LAISAN

In allegato troverete le prestazioni modificate secondo le indicazioni dell’Assessorato ed in conformità all’accordo del 5 giugno che fissava il tetto di produzione in 127.000.000 di euro.

Non riteniamo ancora chiusa la vicenda e per questo invitiamo i Colleghi alla massima allerta, visto che nelle ultime fasi della trattativa sono emerse “strane”  spinte alla modifica del lavoro svolto e concordato con l’Assessorato( vedi spalmatura del 26% a tutto il tariffario col risultato di far crescere a dismisura le prestazioni di alta specialità, penalizzando oltre misura le prestazioni di base). Il lavoro fatto invece tende a garantire le prestazioni erogate dalla stragrande maggioranza delle strutture.

Per conto nostro vigileremo al massimo affinchè il percorso successivo non venga disturbato da alcuno.

Ad ulteriore chiarimento il tariffario che la Giunta dovrebbe approvare è un tariffario provvisorio, in attesa della risposta del Ministero sulla proposta inoltrata dall’Assessore il giorno 11 scorso (6 e 10 euro), messo a punto per consentire alle Strutture di potere operare con tariffe accettabili rispetto a quelle del “balduzzi” operativo dal 1° giugno.

Intanto i rendiconti del mese di giugno dovranno essere presentati con il tariffario “balduzzi, onde evitare il rischio di sanzioni SOGEI.

TARIFFE BALDUZZI MODIFICATE

LA DANZA DEI DECRETI………IN ARRIVO LA RIVALUTAZIONE DEL “BALDUZZI”

COMUNICATO FEDERLAB:

“Facendo seguito a quanto in precedenza comunicato, alla luce di un nuovo confronto con il Ministro della Salute On.le Beatrice Lorenzin, ed a confutazione delle notizie propagate da soggetti non istituzionali circa l’emanazione di un Decreto Ministeriale riguardante la sospensione del D.M. 18.10.2012, si precisa quanto segue:

  • il decreto emesso dal Ministro della Salute, al momento, riguarda la proroga in materia di remunerazione dei farmaci;
  • il Ministro ha ribadito l’impegno, d’intesa con il Capo Legislativo, di procedere all’immediato insediamento della Commissione prevista dall’art. 15 del D.L. n. 95/2012.
  • Per quanto concerne il Decreto di sospensione delle Tariffe di remunerazione per la Specialistica Ambulatoriale, il Ministro ritiene, al momento, di soprassedere in attesa degli esiti dei giudizi in corso innanzi al TAR Lazio, salvo le determinazioni ed i criteri di fissazione delle Tariffe medesime che la Commissione dovrà emanare entro 60 giorni dal suo insediamento.”

Per tornare a cose reali, la situazione rimane quella di venerdì scorso.

E’ in dirittura di arrivo il “Tariffario Balduzzi” modificato.

Anche perchè, quando anche dovesse uscire un decreto di sospensione da parte del Ministero, la tempistica di emanazione imporrebbe comunque un tariffario diverso dal “Balduzzi ” .

DOMANI NUOVE NOTIZIE