-

MA COS’E’ QUESTA CRISI PARAPARAPAPPAPPAPPAPPA…….. MA COS’E’ QUESTA CRISI PARAPARAPAPPAPPAPPAPPA…….. MA COS’E’ QUESTA CRISI PARAPARAPAPPAPPAPPAPPA……..

IL MONOPOLIO DI ACCREDIA E’ IN CRISI!

Il TAR Palermo, Sez. I, con ordinanza del luglio 2017 ha accolto, in fase cautelare, i ricorsi proposti da un laboratorio siciliano escluso dall’Elenco regionale (perché non accreditato da Accredia) e dall’ente di accreditamento Statunitense “PERRY JOHNSON LABORATORY ACCREDITATION, INC.” – entrambi difesi dagli Avv.ti Prof. Salvatore Pensabene Lionti, Tommaso Pensabene Lionti e Giuseppina Pensabene Lionti – riammettendo con riserva il laboratorio nell’Elenco regionale (consentendogli, quindi, di continuare ad operare) sebbene non accreditato con Accredia.
Il Giudice amministrativo , infatti, ha valutato favorevolmente le argomentazioni degli Avvocati Pensabene Lionti a sostegno del ricorso, non escludendo “ il dedotto contrasto dei provvedimenti impugnati con i principi e le regole comunitarie in tema di concorrenza, libertà di prestazione dei servizi, non discriminazione e divieto di disparità di trattamento (deduzione in relazione alla quale è formulata, in via subordinata, istanza di rimessione alla Corte di Giustizia Europea, ai sensi dell’art.267 TFUE della questione pregiudiziale)”.
È evidente il dirompente effetto di tale decisione che pone le basi per scardinare l’attuale sistema monopolistico di Accredia, consentendo finalmente ai laboratori di poter optare anche per Enti di accreditamento stranieri, parimenti qualificati, e, verosimilmente, dai costi inferiori

MA QUESTA ACCREDIA NON E’ CHE PER CASO E’ LA STESSA TANTO CARA AL CRQ ???
CERTO CHE SE E’ LEI CI SARA’ DA RIDERE !!!!

comunicato

ALLEGATO 1 ordinanza-cga-n-471-2017
ALLEGATO 2 ordinanza-cga-n-472-2017

il CITDS ringrazia per le congratulazioni ricevute dalla FEDERBIOLOGI in merito alla vittoria al CGA a seguito dei ricorsi opposti insieme alla LAISAN che si riportano in allegato.
Un merito speciale va ai legali Professori Salvatore, Tommaso e Giuseppina Pensabene Lionti ed al Professor Castorina, loro certamente Padri di questa vittoria della Categoria.
Ci auguriamo che presto si possa completare il quadro con l’esito positivo del ricorso Federbiologi.

COMUNICATO

NELLA GIORNATA DI IERI SI E’ SVOLTA L’ULTIMA AUDIZIONE DELLA COMMISSIONE ASSESSORILE INSEDIATA PER VALUTARE LE MODALITA’ DI ADEGUAMENTO DEL DA 182/2017 (AGGREGAZIONE STRUTTURE DI LABORATORIO) AGLI INDIRIZZI DATI DALLA COMMISSIONE SANITA’ NELLA SEDUTA DEL 28 FEBBRAIO 2017 E PUNTUALMENTE DISATTESI DAL TAVOLO TECNICO DEL 28 MARZO 2017.
DA QUESTA COMMISSIONE CI SI ASPETTA UN COMPORTAMENTO COERENTE CON LE POSIZIONI ESPRESSE DALL’ASSESSORE E DALL’AVV. TOZZO IN SEDE DI COMMISSIONE SANITA’, ANCHE ALLA LUCE DEGLI ELEMENTI FORNITI DALLE ORGANIZZAZIONI DI CATEGORIA NON ALLINEATE AL PENSIERO UNICO IMPERANTE IN CERTI UFFICI DELL’ASSESSORATO, MA CERTAMENTE ALLINEATE AGLI INDIRIZZI MINISTERIALI IN MATERIA E INTENZIONATE AD IMPEDIRE IL TENTATIVO DI COLONIZZAZIONE DEL SETTORE DA PARTE DI “POTENTATI LOCALI” E MULTINAZIONALI.
CI ATTENDIAMO DALLA COMMISSIONE LA EMANAZIONE DI PROVVEDIMENTI SERI, PRIMO FRA TUTTI LO SLITTAMENTO DEI TERMINI PREVISTI DAL DECRETO 182/2017.
TERMINI CHE L’UNICA COSA CHE GARANTISCONO E’ NON GIA’ LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RETE LABORATORISTICA EFFICACE E FUNZIONANTE, BENSI’ LA TRANQUILLITA’ PER QUALCUNO CHE TUTTO SI COMPIA PRIMA DELLE ELEZIONI.
ABBIAMO PERO’ PIENA FIDUCIA NELL’ASSESSORE E NEL DIRIGENTE GENERALE E DA LORO CI ATTENDIAMO, ATTRAVERSO IL LAVORO DELLA COMMISSIONE, ATTI COERENTI CON LE LORO STESSE DICHIARAZIONI VERBALIZZATE IN SEDE DI COMMISSIONE SANITA’.
LA CATEGORIA COMUNQUE OSSERVA CON ATTENZIONE IL PROCEDERE DEGLI EVENTI E, NEL DICHIARARE LO STATO DI AGITAZIONE, COMUNICA CHE IN ASSENZA DI TEMPESTIVI PROVVEDIMENTI, PROCEDERA’ AD INIZIATIVE DI BLOCCO DELLA ATTIVITA’ PER CONTO DEL SSR, A PARTIRE DALLA PROVIANCIA DI AGRIGENTO ED INDIRA’ UN SIT-IN PERMANENTE INNANZI L’ASSESSORATO DAL GIORNO 12 LUGLIO 2017.
AI COLLEGHI DICIAMO DI PARTECIPARE COMPATTAMENTE ED UNITI PER SCONGIURARE EVENTUALI ALTRI TENTATIVI DI PARTI DELLA BUROCRAZIA DI MANIPOLARE LE NORME AD USO E CONSUMO DI POCHI ED IN DANNO DEI CITTADINI, DEI PAZIENTI E DELLA SALUTE PUBBLICA