-

ESITO DELLA CAMERA DI CONSIGLIO DEL 21 APRILE 2017: IL TAR APRE ALLE FORME ASSOCIAZIONISTICHE

ALLEGATO: ordinanza-n-02915_2016-reg-reale-e-c-ti

Il TAR, ai soli fini cautelari, non ha ritenuto sussistenti i presupposti dell’urgenza per l’adozione della misura cautelare in quanto ha ritenuto congruo il termine di 6 mesi concesso per l’aggregazione.
Tuttavia va rilevato che il Giudice amministrativo non si è espresso sulle altre doglianze relative ai molteplici profili di illegittimità del decreto, il cui esame – data la complessità delle censure - è stato rimandato all’udienza di merito .
Peraltro, si riscontra positivamente che la stessa ordinanza ha interpretato la normativa assessoriale in modo da ammettere implicitamente la possibilità dei laboratori di realizzare forme di aggregazione che consentano di mantenere la loro piena autonomia ed individualità, indicando, a tal fine, esemplificativamente , quale strumento per fare ciò l’istituto delle ATI

Categoria: Sicilia

La tua email non sarà visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*