-

ORA BASTA FUORI LA VERITA’ SUL CRQ E SULLA VEQ !!! ANDREMO IN PIAZZA !!!

LETTERA INVIATA
Spett. Assessore Regionale alla Salute
On. Dott. B. Gucciardi
assessorato.salute@certmail.regione.sicilia.it

Spett. Dirigente del Dipartimento Regionale per la Pianificazione Strategica
Dell’Assessorato della Salute della Regione Siciliana
Dott. Ignazio Tozzo
dipartimento.pianificazione.strategica@certmail.regione.sicilia.it,

Spett. Dirigente del Dipartimento Regionale
per le attività sanitarie e Osservatorio Epidemiologico
Dott. Salvatore Giglione
dipartimento.attivita.sanitarie@certmail.regione.sicilia.it

Spett. Responsabile del Servizio 1 “Accreditamento Istituzionale
Dott. Antonio Colucci
dipartimento.attivita.sanitarie@certmail.regione.sicilia.it

UO Accreditamento ASP Palermo
Dott.ssa Maria Tomasino
dipprevenzione@asppalermo.org
Alla C.A. della Dott.ssa Loredana Curcurù

Distretto 42 ASP Palermo
Dott. Giuseppe Noto
distretto42@asppalermo.org

Direttore Generale Azienda Policlinico “Paolo Giaccone di Palermo
info@policlinico.pa.it

UO Accreditamento ASP Agrigento
Dott.ssa Ida Arnone
dp.accreditamento@pec.aspag.it
ida.arnone@aspag.it

UO Accreditamento ASP Trapani
Dott. Francesco Di Gregorio
dipartimento.prevenzione@asptrapani.it
dipartimento.prevenzione@pec.asptrapani.it

UO Accreditamento ASP Caltanissetta
Dott. Antonio Bonura
dip.prevenzione@asp.cl.it
dpm@pec.asp.cl.it

UO Accreditamento ASP Enna
dipartimentoprevenzionesalute@pec.asp.enna.it

UO Accreditamento ASP Ragusa
Dott. Antonino Gianì
giani.antonino@asp.rg.it

UO Accreditamento ASP Siracusa
Dott. Carmelo Mangiafico
direzione.sanitaria@asp.sr.it
direzione.sanitaria@pec.asp.sr.it

UO Accreditamento ASP Catania
per il tramite del Direttore Generale
Dott. Giuseppe Giammanco
segreteria.dg@aspct.it

UO Accreditamento ASP Messina
per il tramite del Direttore Generale
Dott. Gaetano Sirna
direttore.generale@asp.messina.it
direttore.generale@pec.asp.messina.it

Palermo 27 settembre 2017

Premesso che:
a) In data 3 agosto 2016 la Struttura “Interlab scarl” di Palermo riceve un controllo ispettivo da parte del Distretto 42 di Palermo. A tale controllo prendono parte per la parte distrettuale il Dott. G. Vetro, la Dott.sse Di Gaudio, Crimì, Brunacci, D’aiuto;
b) La Ispezione viene motivata come testualmente riportato dal verbale allegato :”verifica di congruità dei percorsi diagnostici laboratoristici ed amministrativo contabile di alcuni pazienti che hanno fatto accesso per prestazione del SSR dell’area di biologia molecolare e genetica”;
c) per la effettuazione della verifica di congruità viene utilizzato l’allegato “F” della “check list controllo ispettivo servizi diagnostici ambulatoriali: medicina di laboratorio”;
d) dal verbale si evince che il controllo ha affrontato esclusivamente l’aspetto del possesso dei requisiti strutturali strumentali ed organizzativi della struttura, senza minimamente sfiorare gli aspetti su cui avrebbe dovuto (a detta del verbale) basarsi la ispezione.
e) Il 10 novembre 2016 viene redatto, a cura Dott. G. Vetro, la Dott.sse Di Gaudio, Crimì, Brunacci e D’aiuto un nuovo verbale, definito “addendum” del verbale del 3 agosto 2016, in cui, unilateralmente, quindi in assenza dei Rappresentanti della Struttura oggetto di controllo, si procede alla analisi delle prescrizioni dei pazienti, non eseguita durante la precedente verifica del 3 agosto, nonostante ne fosse l’unica motivazione;
f) Viene, soltanto in questo verbale, motivata la presenza di due componenti del CRQ, Dott.sse Di Gaudio e Brunacci, richiamando l’Art. 4 del DA 1682 del 2013 e la nota n° 2368 del 24 giugno 2016 del Distretto 42;
g) Il giorno 26 novembre 2016 sempre a cura dello stesso “gruppo di verifica” viene prodotto un ulteriore e sempre unilaterale verbale, definito “integrazione addendum del verbale 3.08.16 rilasciato alla struttura INTERLAB” (quindi addendum dell’addendum), nel quale si prosegue con l’approfondimento “scientifico” delle prestazioni contestate, in assenza della controparte e, quindi, di contraddittorio.
Considerato quanto sopra si ritiene utile chiedere allo Spett. Dirigente del Dipartimento Regionale per
la Pianificazione Strategica, allo Spett. Dirigente del Dipartimento Regionale per le attività sanitarie e Osservatorio Epidemiologico di approfondire alcuni punti della questione posta all’attenzione ed alcuni punti di carattere generale:
1) Come mai il giorno 3 agosto il dotto autonominato “gruppo di verifica” anziché procedere all’oggetto dichiarato della verifica (”verifica di congruità dei percorsi diagnostici laboratoristici ed amministrativo contabile di alcuni pazienti che hanno fatto accesso per prestazione del SSR dell’area di biologia molecolare e genetica”), ha effettuato una vera e propria verifica dei requisiti (strutturali, strumentali ed organizzativi) già certamente verificati dagli Organismi competenti;
2) Per quale motivo l’oggetto della ispezione viene ulteriormente affrontato in due date successive (10 novembre 2016 e 26 novembre 2016), in assenza della controparte;
3) Come viene motivata la presenza, a supporto del Distretto 42, di due componenti del CRQ;
4) La nota 2368/ASAE/DS42 del 24 giugno 2016 quale richiesta contiene ed a chi è indirizzata;
5) A seguito della sopracitata nota esiste un atto che affidi l’incarico a personale del CRQ, anziché a personale del DASOE? (Art. 4 Da 1682/2013 “…………la calendarizzazione delle verifiche delle stesse deve essere preventivamente inviata all’Area Interdipartimentale 5 del DASOE ed al Centro Regionale di Qualità (CRQ) dell’Assessorato della Salute per rendere possibile la partecipazione di un rappresentante regionale. Gli esiti delle verifiche delle verifiche devono essere inviate al CRQ.” );
6) Quale dei componenti del “gruppo di verifica” possiede titoli specifici per la esecuzione di controlli di Biologia Molecolare e Genetica Medica;
7) Quante altre verifiche di congruità sono state effettuate dal Distretto 42 seguendo le medesime modalità procedurali e quali sono stati gli esiti;
8) Quali sono le strutture, Ospedaliere ed Ambulatoriali di diretta dipendenza dalla ASP di Palermo e Private Accreditate che effettuano prestazioni di Biologia Molecolare e di genetica Medica ;
9) Quante di queste oltre che per pazienti interni effettuano prestazioni in “service” in conto terzi;
Chiede inoltre al Dirigente del Dipartimento per la Pianificazione Strategica ed al Dirigente del Dipartimento per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico, da cui dipende il CRQ di verificare,:
- la correttezza e la completezza della applicazione delle prerogative e dei compiti, alla luce delle vigenti normative delle vigenti normative in materia di VEQ;
- la non esistenza di posizioni conflittuali tra CRQ e QCRQ;
- la correttezza delle metodologie di trasporto dei sieri di controllo a partire dalla provenienza per finire alle condizioni di trasporto;
- accesso agli atti di tutte le sanzioni fin qui irrogate alle Strutture, sia Pubbliche, che Accreditate Esterne e di tutte le istruttorie effettuate nei confronti delle stesse, comprese quelle che non hanno prodotto sanzioni;
Al Direttore Generale della Azienda Policlinico Giaccone di Palermo:
- L’accesso agli atti per verificare il percorso dei fondi attinenti alla partecipazione alla VEQ liquidati dalle Strutture a favore della Azienda Policlinico Giaccone di Palermo.
- Accesso agli atti per verificare la documentazione inerente la gestione amministrativa e contabile relativa alla VEQ
- Accesso agli atti relativi alla rendicontazione delle somme versate dalle Strutture Specialistiche per la attività di VEQ dal 2012 ad oggi.
Chiede inoltre :
- Al Distretto 42 di Palermo accesso ai verbali di tutte le verifiche fino ad oggi effettuate a Strutture accreditate e pubbliche di diretta dipendenza , sia inerenti la VEQ che il possesso di requisiti in genere dal 2012 ad oggi.
- Al Dipartimento per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico ed alle U.O. in indirizzo , accesso agli atti relativi ai controlli sul possesso dei requisiti di accreditamento, per verificare la metodologia seguita nei controlli a Strutture accreditate e pubbliche di diretta dipendenza, la uniformità, la tipologia e la intercorrenza temporale, sia inerenti la VEQ che il possesso di requisiti in genere dal 2012 ad oggi.
- Accesso agli atti attestanti il possesso dei requisiti di legge delle Strutture, sia Pubbliche, che Accreditate Esterne, compresi i requisiti di accreditamento con particolare riguardo ai requisiti di sicurezza del lavoro ed alla destinazione d’uso degli immobili.
Quanto sopra viene richiesto ai sensi ai sensi della L. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni, L.R 10/1991 e successive modifiche ed integrazioni, DP REG 12/1998, L.R 10 /2000 art 21, DPR 352/1992, L. 340/2000 art 3 e art 15, DLgs 196/2003, Art. 328, comma 2 del C.p.p.

Categoria: Sicilia

La tua email non sarà visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*