-

MENTRE L’ASSESSORATO FLIRTA CON LE CASE DI CURA, IL GARANTE PER LA CONCORRENZA DICE CHE IL 5% SOTTRATTO ALLE STRUTTURE CONVENZIONATE E’ TROPPO POCO ED IMPUGNA IL DECRETO SUL BUDGET 2019

ALLEGATO parere-autorita-garante-a-regione-sicilia-29-01-2019-bollettino-19-del-13-05-2019-1-1

ALLEGATO 1 asp-siracusa-recupero-somme

ALLEGATO 2 GIORNALE DI SICILIA ONLINE
giornale-di-sicilia-16-maggio-2019

NON HANNO NEPPURE SENTITO LA NECESSITA’ DI CONVOCARE LA CATEGORIA DI FRONTE AD UN FATTO COSI GRAVE!
E COSI’, MENTRE LORO CONTINUANO A LAVORARE PER INONDARE DI SOLDI LE CASE DI CURA, IL GARANTE PENSA DELLA CONCORRENZA IMPUGNA AL TAR SICILIA IL DECRETO 2087 SUL BUDGET 2019 CON LA MOTIVAZIONE CHE IL 5% SOTTRATTO ALLE PRESTAZIONI DELLE STRUTTURE E’ TROPPO POCO !
MA QUELLO CHE IMPRESSIONA E’ ANCHE IL FATTO CHE TUTTO VIENE FATTO SENZA INFORMARE NESSUNO, ANZI, VIENE TENUTO STRETTAMENTE RISERVATO!
QUINDI, CARI COLLEGHI, PREPARIAMOCI AD UN ULTERIORE SALASSO PER IL BUDGET 2019, CHE, GUARDA CASO NON E’ ANCORA ANDATO IN CONTRATTAZIONE, NONOSTANTE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2018 AVREBBE DOVUTO ESSERE PRODOTTO DALL’ASSESSORATO LO SCHEMA DI CONTRATTO PER PROCEDERE ALLE STIPULE.
NON VOGLIAMO ESSERE MALPENSANTI E DIRE CHE QUALCUNO SAPEVA COSA STAVA SUCCEDENDO E SI E’ GUARDATO BENE DI AVVISARE LA CATEGORIA !
NON LO VOGLIAMO PENSARE E NON LO DICIAMO!
DICIAMO PERO’CHE GIA’ DAL 23 GENNAIO 2019 IL GARANTE SI ERA ESPRESSO!!!
E DICIAMO ANCHE CHE I TANTO VITUPERATI ASSESSORE BORSELLINO E DIRETTORE SAMMARTANO, QUANDO SI TRATTO DELLA EMANAZIONE DEL TARIFFARIO BALDUZZI E DEL DECRETO 170/2013 SULLA RESTITUZIONE DELLE SOMME, CI CONVOCARONO TEMPESTIVAMENTE PER INFORMARE LA CATEGORIA DI CIO CHE STAVA SUCCEDENDO!
FORSE IN ASSESSORATO ERANO TROPPO IMPEGNATI A TROVARE LE RISORSE FINANZIARIE PER LE CASE DI CURA CHE, POVERETTE LORO, NEGLI ULTIMI ANNI HANNO AVUTO UN INCREMENTO DI SOLI 70 MILIONI DI EUROI, MENTRE A NOI CONVENZIONATI NELLO STESSO PERIODO SONO STATI SOTTRATTI SOLTANTO 155 DI MILIONI DI EURO !
IN PIU’ ASSISTIAMO AD OPERAZIONI STRANE CHE SANNO TANTO DI FUMO NEGLI OCCHI PER DEPISTARE LA ATTENZIONE DEI CONVENZIONATI!
C’E’ CHI VA IN GIRO DICENDO CHE STA LAVORANDO CON L’ ASSESSORATO PER MODIFICARE IL DECRETO SUGLI ACCORPAMENTI (DA 182/2017) SU CUI PENDE UN RICORSO AL CGA (SE FOSSE VERO CI SAREBBE DA CHIEDERSI: A CHE TITOLO???).
DICONO ANCHE CHE LA PERSONA CHE DICE DI STARE LAVORANDO IN TAL SENSO SIA SPESSO ACCOMPAGNATA DA COMPONENTI DELLO STAFF ASSESSORIALE NELLE RIUNIONI CHE INDICE IN SICILIA.
NOI NON CREDIAMO A QUEL CHE SI DICE PERCHE’ SE FOSSE VERO, SIGNIFICHEREBBE CHE DALL’ASSESSORATO SI PROMUOVANO E SI SCARTINO A PIACIMENTO SINDACATI “AD USUM DELPHINI” .
SE CIO’ FOSSE VERO, AL DI LA’ DI OGNI CONSIDERAZIONE, COME MAI L’ASSESSORATO NEI DECRETI DI RINNOVO O VARIAZIONE DELL’ACCREDITAMENTO , DA UN PO’ DI TEMPO, AUTORIZZA LE STRUTTURE DI LABORATORIO A CONDIZIONE CHE AL MOMENTO DEL RINNOVO TRIENNALE (CHE SARA’ QUEST’ANNO – 2019), ABBIANO LE 200.000 PRESTAZIONI, PENA LA DECADENZA DELL’ACCREDITAMENTO?
SI DICE ANCHE CHE SI STA’ LAVORANDO PER REALIZZARE I CONTRATTI DI RETE PER I LABORATORI DI ANALISI.
QUALE CONTRATTO DI RETE: LA RETE CONTRATTO O LA RETE SOGGETTO?
E SI, PERCHE’ DIRE CONTRATTO DI RETE PUO’ NON VOLERE DIRE NULLA !
L’UNICO CONTRATTO DI RETE VANTAGGIOSO PER LE STRUTTURE E’ QUELLO SENZA PERSONALITA’ GIURIDICA PREVISTO DALLE NORME (RETE CONTRATTO).
IL RESTO E’ FUFFA!
MA PER ATTUARLO NON CI VUOLE MOLTO, BASTA UNA MODIFICA AL DECRETO 182/2017, ANZI PER LA PRECISIONE BASTA TOGLIERE DALL’ART 1 DEL DECRETO 5 PAROLE : “OVE DOTATO DI PERSONALITA’ GIURIDICA”, O MEGLIO ANCORA, SOSPENDERE L’EFFICACIA DEL DECRETO IN ATTESA DEL NUOVO.
PERDERE TANTO TEMPO IN CHIACCHIERE NON SERVE !
IN UNA SETTIMANA SI FA!
SE L’AVESSERO VOLUTO FARE L’AVREBBERO GIA’ FATTO.
PURTROPPO DOVREMO ASPETTARE IL GIUDIZIO DEL CGA A CUI, PER FORTUNA CI SIAMO RIVOLTI.
LA SENSAZIONE E’ INVECE CHE SI CERCHI DI TENERE BUONI I CONVENZIONATI E POI, QUANDO SARA’ ORA (A BREVISSIMO) DEL RINNOVO DELL’ACCREDITAMENTO, MAGARI CI DARANNO 30-60 GIORNI PER ACCORPARSI IN TUTTA FRETTA.
GRAZIE A DIO C’E’ CHI INVECE DI PROPAGANDARSI AMICO DEL POTENTE DI TURNO, GLI ATTI LI IMPUGNA !!!
INOLTRE , SE CI FOSSE QUALCUNO CHE RIESCE REALMENTE A DIALOGARE CON L’ASSESSORATO IN QUESTO PERIODO, AVREBBE SENZA DUBBIO AFFRONTATO IL PROBLEMA DEL DA 170/2013 (RESTITUZIONE DELLE SOMME), INVECE, COME VEDETE DALLE LETTERE CHE ARRIVANO DALLE AA.SS.PP. ( ALLEGATO 3), SI E’ RIINIZIATO A CHIEDERE ALLE STRUTTURE LA RESTITUZIONE DELLE SOMME, IN VIRTU’ DEL FATTO CHE IL CGA HA RIGETTATO IL RICORSO VALENTI-IMMORDINO.
SONO SOLO TRE ESEMPI DI UNA SITUAZIONE CHE NON SI SBLOCCHERA’ SE LA CATEGORIA UNITA NON FARA’ SENTIRE LA SUA VOCE, PER IMPORRE LA RIAPERTURA DEL CONFRONTO SU TEMI GRAVISSIMI ED URGENTISSIMI CHE CHIEDONO SOLUZIONE ORMAI IMMEDIATA.

PER QUESTI MOTIVI E PER I TANTI ALTRI CHE CI ASSILLANO E’ NECESSARIO SCENDERE IN PIAZZA E RIVENDICARE IL DIRITTO ALL’ESISTENZA, ANCORA UNA VOLTA MESSO IN DISCUSSIONE DA ATTI CHE SE NON BLOCCATI IMMEDIATAMENTE PRODURRANNO DANNI INCALCOLABILI E DEFINITIVI.
PERTANTO SI SONO INDETTE LE INIZIATIVE SOTTODESCRITTE:

1) PER LA PROVINCIA DI MESSINA
MARTEDI’ 14 MAGGIO
ISTITUTO CRISTO RE
VIA PRINCIPE UMBERTO (ACCANTO CLINICA CRISTO RE) – Messina (ME) ORE 16.00

2) PER LE PROVINCE DI ENNA – CALTANISSETTA – AGRIGENTO
GIOVEDI’ 16 MAGGIO
SALA CONFERENZE ISTITUTO RAIMONDI(LABORATORIO DOTT. PIPPO RAIMONDI)
VIA BELVEDERE 2C SAN CATALDO (CL) ORE 17.00

3) PER LE PROVINCE DI PALERMO E TRAPANI
VENERDI’ 17 MAGGIO
CENTRO GIOVANILE DON ORIONE VIA A. PACINOTTI
PALERMO ORE 16.30

4) PER LE PROVINCE DI CATANIA – SIRACUSA – RAGUSA
SABATO 18 MAGGIO
HOTEL NETTUNO
VIALE RUGGERO DI LAURIA 121 – Catania (CT) ORE 11.00

MANIFESTAZIONE DI PIAZZA A PALEMO MARTEDI’ 21 MAGGIO ORE 9 IN PIAZZA OTTAVIO ZIINO DAVANTI ALL’ASSESSORATO SANITA’ –

Categoria: Sicilia

La tua email non sarà visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*