-

DIFFIDA ASP DI AGRIGENTO

Spett. Dirigente Responsabile
Gestione Convenzione e Budget
Strutture Ambulatoriali.
Accreditate Esterne
Dott.ssa Carmela Licata

Spett. Coordinatore Staff Direzione Generale
Dott. Giuseppe Amico

Dirigente Medico Referente
UOS Specialistica Ambulatoriale Interna ed Esterna
Dott.ssa Adriana Faro
e.p.c.

spett. Sig. Direttore Generale della ASP di Agrigento
LORO SEDI
Palermo 31 luglio 2020
OGGETTO: nota ASP n° 108831 del 20 luglio 2020 e nota n° 110358 del 22 luglio 2020.
Con nota n°108831, in oggetto citata, a firma del Dirigente Responsabile Gestione Convenzione e
Budget Strutture Ambulatoriali Accreditate Esterne, Dott.ssa Carmela Licata e del Coordinatore Staff Direzione Generale Dott. Giuseppe Amico, indirizzata ai Direttori dei Distretti Sanitari di Base, si dà a questi ultimi disposizione di applicare, per la liquidazione delle competenze a tutte le Strutture Specialistiche Accreditate Esterne, la “disposizione assessoriale n° 30065 del 3 luglio 2020.
Infine, con nota 110358 del 22 luglio 2020, a firma del Coordinatore Staff Direzione Generale
Dott. Giuseppe Amico e del Dirigente Medico Referente UOS Specialistica Ambulatoriale Interna ed Esterna
Dott.ssa Adriana Faro, si comunicano le modalità di liquidazione delle competenze ai Professionisti ed alle Strutture Specialistiche Accreditate Esterne.
La sopracitata “disposizione assessoriale 30065 del 3 luglio 2020, indirizzata alle ASP e, per conoscenza, al sindacato AIOP – Case di Cura, richiama il comma 5 dell’Art. 4 del D.L. 34 del 19 maggio 2020, il quale indica la possibilità di liquidazione per le strutture di cui trattasi.
E certamente bene ha fatto l’Assessorato ad inviare tale disposizione all’AIOP e non ai sindacati della Specialistica Ambulatoriale Esterna, in quanto quest’ultima estranea alla disposizione assessoriale di cui trattasi.
Difatti le Strutture Specialistiche Accreditate Esterne sono normate da specifica Legge Regionale, la n° 9 del 2020, che all’art 5, comma 15, recita testualmente:” Al fine di garantire alle strutture private accreditate un regolare flusso di cassa per il finanziamento delle attività assistenziale con onere a carico del SSR e per l’assolvimento degli oneri di gestione, funzionale a garantire la continuità del servizio e la pronta disponibilità nell’ ambito del SSR, le strutture sanitarie specialistiche accreditate di cui al decreto assessoriale 2087/2018, per le mensilità oggetto della emergenza COVID – 19 son o remunerate a partire dalla mensilità di marzo 2020, a titolo di “indennità di funzione”, per un importo pari ad un dodicesimo del budget assegnato per il 2019 , come definito dall ’ articolo 2 del decreto assessoriale 2087/2018, emettendo regolare fattura alle Aziende sanitarie provinciali di competenza. Il superiore importo, da considerare in acconto
sul budget assegnato o assegnando per il 2020, indipendentemente dal dimensionamento dell’ aggregato di spesa anno per anno definito, può essere oggetto di conguaglio a fine anno con le prestazioni effettivamente erogate nel corso dello stesso anno e prendendo in considerazione a tal uopo esclu -sivamente, gli importi maturati come extrabudget non liquidabile nel triennio 2020 - 2022.”
Tale semplice concetto è stato assunto perfettamente da tutte le 8 ASP restanti della Regione Siciliana.
Alcuni Funzionari della ASP di Agrigento invece, in pieno dispregio alla LEGGE vigente, pretendono di applicare la disposizione assessoriale ad una Categoria di Professionisti e di Strutture Sanitarie assolutamente estranea ad essa, cui non è neppure indirizzata, ignorando la esistenza di una LEGGE in materia (e si sottolinea LEGGE).
In considerazione del fatto che non è la prima volta che si verificano continui equivoci (non ce la sentiamo ancora di dire atteggiamenti ostili) nei confronti della Specialistica Ambulatoriale Accreditata Esterna da parte di alcuni Funzionari della ASP di Agrigento, che verranno comunque chiamati nelle sedi preposte a rispondere alle Autorità Competenti, dei disagi e dei danni eventuali procurati alle Strutture ed ai Professionisti dalle acrobatiche interpretazioni delle norme operate,
SI DIFFIDA CODESTA ASP ED I FUNZIONARI ESTENSORI E FIRMATARI DELLE NOTE IN OGGETTO:
- Dal proseguire ad operare in spregio alla LEGGE;
- A ripristinare con immediatezza il corretto andamento delle liquidazioni delle competenze ai Professionisti ed alle Strutture Specialistiche Accreditate Esterne, attualizzandone per tutti i Distretti la correttezza e la puntualità ed annullando la disparità di trattamento che, in materia di liquidazione delle competenze, codesta ASP pone in essere usualmente.
Certa di un celere e positivo riscontro alla presente, in ogni caso inviata ai sensi delle vigenti normative sulla trasparenza degli atti amministrativi e dell’Art. 328, comma 2 del C.p.p., la scrivente Organizzazione di Categoria coglie l’occasione per chiedere al Direttore Generale che legge per conoscenza, un incontro urgente, finalizzato ad affrontare e risolvere le numerose criticità gestionali che tutt’oggi creano disagio equivoci e danni e per inviare distinti saluti.
Il Presidente
Domenico Marasà

Categoria: Sicilia

La tua email non sarà visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*