-

AUDIZIONE COMMISSIONE SANITA’ DEL 25 LUGLIO 2013

ALLEGATO: relazione depositata in Commissione dalla Rappresentanza di Categoria

ABS – CITDS – CONFAPI – CSSP/ANDIAR – FEDERBIOLOGI – FEDERLAB – LAISAN

 

Giorno 25 luglio 2013 ha avuto luogo una audizione in VI Commissione Legislativa della ARS, richiesta dalle Organizzazioni di Categoria in intestazione, per rendicontare sullo stato della situazione relativa ai danni provocati dalla applicazione in Sicilia del “tariffario Balduzzi” e per mettere al corrente la Commissione sulla vicenda relativa alla attività del tavolo tecnico, insediato presso l’Assessorato su “input” pressante della stessa Commissione.

Erano presenti per le Organizzazioni di Categoria i rappresentanti del CITDS, Domenico Marasà, del CSSP/ANDIAR Mario Rizzo, della FEDERBIOLOGI Pietro Miraglia, della FEDERLAB Salvatore Battaglia, della LAISAN Filippo Cinardo.

Nel corso della audizione, la Commissione, per bocca del Presidente On. Giuseppe Di Giacomo, ha confermato la completa vicinanza alla Categoria, riconoscendone la indispensabilità all’interno del SSR, sia sotto l’aspetto sanitario, sia per quanto riguarda la economicità del servizio svolto.

Ha informato inoltre che la stessa Commissione sta portando avanti presso le Istituzioni responsabili una azione pressante affinchè si arrivi in  tempi brevi alla utilizzazione delle somme già esistenti nell’aggregato per rimodulare il Tariffario “Balduzzi” così come concordato in sede di tavolo tecnico.

Le Organizzazioni di Categoria, per bocca del relatore Domenico Marasà, hanno posto l’accento sulla incomprensibile inerzia dell’apparato assessoriale, il quale, una volta raggiunto l’obiettivo della rimodulazione del tariffario, invece di attivarsi per le fasi successive (Giunta di Governo e successivo Decreto), ha iniziato una azione dilatoria  dei tempi e strumentale nelle argomentazioni, che ha costretto le Strutture ad operare nel mese di giugno 2013 con la tariffa “Balduzzi” con gravissimi danni economici, illustrati alla Commissione, e che, nel breve periodo, saranno ulteriormente aggravati dalle prevedibili reazioni degli Istituti Bancari che, a fronte della contrazione della entità delle remunerazioni, si rivarranno sui soggetti esposti, provocando situazioni di danno irreparabile.

Il Presidente On. Di Giacomo, in considerazione del fatto che le azioni in corso da parte della Commissione, potrebbero, nel volgere di qualche giorno, produrre dei risultati, ha dichiarato di considerare la audizione “open”, come tavolo di confronto permanente, e pertanto ha chiesto ai numerosi Deputati Componenti che avevano chiesto di intervenire a supporto della Categoria, di rinviare ogni intervento alla prossima settimana, quando, con il quadro più chiaro, si potranno prendere decisioni sugli interventi da operare. Ove fosse necessario il Presidente ha assicurato comunque un intervento forte della Commissione teso a portare a conclusione la vertenza.

Categoria: Sicilia

La tua email non sarà visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*